Tag

, ,

Quindici minuti.

E’ questo il tempo massimo concesso per pulire una camera. I clienti escono, vanno a vivere la loro giornata di vacanza e io come un topolino mi infilo di soppiatto e trasformo un luogo dove regna l’entropia in uno spazio in cui ogni cosa troverà il suo posto. Il primo passo è il letto. Cinque minuti, mai di più, qualsiasi cosa accada. La regola è di girarci poco intorno. No, non per modo di dire, ma sul serio è necessario avere metodo. I primi tempi era tutto un susseguirsi di spostamenti e di raddrizzamenti. Ora, dopo diciassette anni, sono capace di rifare un letto spostandomi al massimo un paio di volte, di adagiare un lenzuolo in modo perfetto sfruttando l’aria che si crea nell’aprirlo, senza doverlo più toccare.

Poi il bagno, cinque minuti.

Il resto del tempo serve a sistemare scarpe, vestiti sulle sedie, libri sopra i comodini. Infine si dà un ultimo sguardo e si chiude la porta.

Ma…

Ma in quei quindici minuti mentre scosto una sedia o sistemo un cuscino, i miei occhi vagano per la stanza e come una novella Auguste Dupin, cerco indizi che mi aiutino a capire la personalità di chi, per pochi giorni, abita quegli spazi.

I pigiami!

‘Lei’ di solito usa lunghe camicie da notte in finta seta, lui magliettine informi di un bianco generico e poco gradevole. O ancora, lei costosissima lingerie e lui pigiamoni con orsetti e fumanti trenini. Mi fa sorridere pensare alla discrepanza fra le coppie. Alle letture che sono agli antipodi, al telecomando che il più delle volte staziona dalla parte di Lui.

Potrei fare delle mini statistiche sul fatto che gli uomini scelgano spessissimo la parte più vicina alla porta – mi pare di aver letto che questa propensione riveli un’ inconscia voglia di fuggire – scelgono quella più lontana dall’eventuale culla.

In bagno la disposizione degli oggetti sulla mensola è per il 70% occupata da creme viso, fondotinta, orecchini, ompbretti, creme mani, creme piedi, shampoo, balsamo e via dicendo di Lei, mentre un piccolissimo spazio ospita spazzolino, rasoio, schiuma da barba. Invidio la capacità degli uomini di portarsi dietro l’indispensabile!

Be’ certo, una volta mi capitò di trovare un tipo con sei deodoranti diversi messi in fila con a fianco il rispettivo profumo abbinato, mentre dall’altro lato Lei aveva tutti oggetti di utilità per il loro bambino.

Che si possa fare psicologia spicciola sulla coppia partendo da una camera d’albergo?

Annunci