Di Awards e di altre cose…

LIEBSTER AWARD

liebster

Ehehm ehm,

oddio, non so come fare. In effetti è tutto così nuovo che tanto vale buttarmi, sbaglierò sicuramente, quindi è meglio farlo subito e in fretta. Esiste questa cosa dei contest, degli awards e di come altro li vogliamo chiamare. La gentile, dolce e attenta Sonia di Solo 1 altra riga… mi ha nominato fra i dieci blog da suggerire per il Liebster Award. Da dove abbia avuto inizio e cosa significhi il nome, non saprei. Ma è carino che fra blogger ci sia una sorta di rete che aiuta a conoscerci gli uni con gli altri. Io stessa ho seguito i suggerimenti di molti e ho trovato persone davvero speciali.

Dunque: il contest chiede di nominare dieci blog e porre ai loro ‘padroni’ dieci domande. Io qui rispondo alle domande di Sonia e più sotto porrò le mie. Sono contenta che quelle che mi sono state poste siano a sfondo libresco. I libri sono la mia vita. Ecco le domande:

* Connubio preferito con la lettura? (cibo, musica ecc ecc)

Amo leggere senza altre aggiunte. Quando apro un libro è come se una mano mi prendesse per il colletto e mi trascinasse in un altrove dove il mio corpo non ha potere. Mangiare mi è imposisbile, mi distrae e non riesco ad essere precisa nel cambio pagina. La musica e la tv accese spariscono appena leggo la prima riga, vengo completamente sommersa dalle parole.

* Il supporto principale con cui accedete a Internet?

Un pc portatile quando sono a casa, un netbook nelle mie trasferte mentre sono fuori per la Stagione.

* Frequentate giochi virtuali, esempio FB? (elencateli se vi fa piacere)

Non frequento giochi virtuali. Non per snobismo, ma perché mi conosco, mi lasceri trascinare talmente tanto da venirne completamente assorbita!

* Cosa non farete mai ad un libro? (orecchiette, sottolineature ecc)

Non leggerlo. Sarebbe la cosa peggiore per me. Per il resto, pur trattandoli con il massimo rispetto, penso che i libri vadano vissuti. Sottolineati se serve, piegati, portati con me ovunque. Mi è capitato di stralciare una pagina da regalare a qualcuno. Lo so sembra orribile, ma per me è orribile se i libri restano chiusi sotto vetro. Logicamente è una cosa che faccio con i libri di mia proprietà, mai mi permetterei di sgualcire un libro altrui o della biblioteca pubblica.

 * Leggere: posto preferito dentro casa e posto preferito fuori casa.

Dentro casa leggo preferibilmente sul letto. Il mio materasso ha preso la forma dei miei gomiti perché leggo col libro appoggiato sul cuscino. ^_^ Fuori casa, ovunque: ho letto su qualsiasi mezzo di trasporto,nelle sale d’aspetto, nei sentieri di montagna, ho sempre un libro con me e ogni occasione è buona per leggere.

* Avete un animale del cuore? Se no, cosa sognate?

Amo tutti gli animali, sono vegetariana per rispetto alla loro vita e bellezza. Se potessi scegliere, però, sogno di avere accanto a me un Terranova.

* Il libro che mai prestereste?

Ho smesso di prestare libri quando ho iniziato a perderli o a vederli ritornare in condizioni da pronto soccorso. Ma se devo dirne uno, sarebbe il Piccolo Principe di Antoine de Saint-Exupéry

* Libro cartaceo o libro digitale?

Ottima domanda. Libro cartaceo per il suo profumo, per la bellezza di pagine che racchiudono oltre alle parole dell’autore anche ciò che ho provato. Ho libri lettie  riletti a cui ho dovuto rifare io stessa la copertina, libri che perdono pagine da quante volte sono stati aperti. Possiedo libri appartenuti a mia madre e poi passati a me. Amo le dediche trovate nei libri comprati nelle bancarelle dell’usato, amo le macchie del tempo, le copertine, i segni del passaggio di altri lettori. Se sono tristse, se sto male, mi basta guardare la mia libreria per ritrovare l’equilibrio.
Ma…
Ma spostandomi per mesi fuori casa, per anni è stata una tortura dover scegliere quali libri portare con me e quali lasciare. Il mio lavoro mi impone di restare lontana dai miei amati libri e non poter allungare il braccio verso la libreria a metà notte per controllare una citazione, non poter avere accesso ad un libro proprio quando ho voglia di leggerlo è sfiancante. Così da poco tempo ho deciso di provare l’e-reader.
Non è romantico allo stesso modo, ma nel mio caso è un buon compromesso. Essermi ritrovata a voltare tutto l’e-reader dimenticandomi che non fosse un libro, per girare pagina, mi ha fatto capire che si può fare!

* Se avessi la Lampada di Aladino quale sarebbe il tuo primo desiderio?

Diventare una strega.

*  Se tu fossi un personaggio famoso (libri o film – maschio o femmina – di qualsiasi specie) chi saresti? E cosa rappresenta per te?

Jane Eyre.
Tante persone, prima o dopo, conoscendomi mi hanno paragonata a lei. E’ una donna forte ma resta sempre un passo indietro. E’ capace di decisioni importanti, generosa, ama con tutta se stessa. Silenziosa e modellata dalla vita conserva in sè un germoglio di indipendenza che cura con amore.

Ed ora ecco le mie domande:

-Se esistesse la macchina del tempo in che luogo e che epoca andresti?
-Il libro che più ha segnato la tua vita.
-Di che film vorresti essere protagonista?
-La tua vita in meno di venti parole.
-Il posto più strano dove hai letto un libro.
-Esiste un luogo, un’abitudine, un momento della giornata che non baratteresti con niente?
-Cosa vorresti accadesse da qui a dieci minuti?
-Come ti vedi fra vent’anni?
-Canzone preferita da cantare sotto la doccia.
-La tua coperta di Linus. Esiste? E’ un oggetto, un film, un cibo?

Ed ecco i Blog che vorrei coinvolgere:

http://scostatevivacche.wordpress.com/

http://rosiesbookclub.wordpress.com/

http://antoniodileta.wordpress.com/

http://elinepal.wordpress.com/

http://funamboliacronica.wordpress.com/

http://thegirlwithn.wordpress.com/

http://aliceinwriting.wordpress.com/

http://laforzadelsingolo.wordpress.com/

http://vivointempibui.wordpress.com/

http://ilmiokiver.wordpress.com/

Le regole del gioco, più specificatamente sono:

1 -ringraziare e linkare il blogger che ti ha nominato

2 -rispondere alle 10 domande poste da chi ti ha nominato

3 -nominare altri 10 blog che hanno meno di 200 followers

4 -formulare 10 nuove domande

5 -comunicare ai nominati la loro nomination

 

 

 

premio-dardos-a-cuaderno-en-piel-dr-lauzurica-dermatc3b3logo-www-lauzurica-wordpress-com1

 

 

PREMIO DARDOS

 

Ed eccoci ad un altro premio!
Ringrazio vivamente Eva di Coppetta gusto Collins e Mazzantini (chi non lo conoscesse deve farci un giro, l’amore per i libri si respira e si… mangia!) per avermi nominato.
L’affetto che mi viene dimostrato da tutti i blogger che si fermano qui mi intenerisce sempre!
Il Dardos premia i valori personali, etici, culturali e letterari trasmessi attraverso la scrittura.
Le regole, per ricevere il premio, sono:
1- Mostrare l’ immagine del premio
2- Ringraziare chi ti ha nominato
3 – Nominare altri bloggers, 15 per l’ esattezza.

Essendo piuttosto nuova nei blog ho paura di non avere 15 nomi da fare, ma ho pensato di farne uno solo che ne vale trenta. Si tratta di Parole nel secchio della dolcissima Momi. Un luogo dove la Poesia, l’Intensità e la Bellezza convergono. Momi sa mescolare parole e immagini in un modo tutto suo, con passione e grazia.

Andate a bussare alla sua porta, vi accoglierà con dolcezza e tante parole belle.

Miss Jane

Annunci

2 risposte a “Di Awards e di altre cose…”

  1. Ti ho nominata per il premio Dardos, passa da me!! un bacio 🙂

    Mi piace

Quattro chiacchiere con Miss Jane. Gradite del tè, pasticcini?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...